I Corsi di perfezionamento per docenti sono totalmente on line e offrono la possibilità di conseguire punti nelle graduatorie di insegnamento.

 

Tabella di valutazione e Punti “CORSI DI PERFEZIONAMENTO” per docenti 

 

PERCORSO  FORMATIVO    
III FASCIA GRADUATORIE ESAURIMENTO DI OGNI ORDINE E GRADO
III FASCIA GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO
MOBILITA’ – TRASFERIMENTI PERDENTI POSTI PERSONALE DOCENTE T.I. (di ruolo)
ULTIMO CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI
CORSO DI PERFEZIONAMENTO AGGIORNAMENTO
Annuale1500 ORE60 CFU
III  FASCIAPunti 3
III FASCIAPunti 3
MOBILITà TRASFERIMENTIPunti 1
ULTIMO CONCORSO DIRIGENTIPunti 1
Allegato 2 al D.M. 44 del 12 maggio 2011 Punto C.7
Allegato D.M. 62 del 13 luglio 2011 Lett. C punto 4Nota MIUR prot. N. A00DGPER. 8993 DEL 3/11/2011
C.C.N.I. del 29/02/2012Tabella Titoli GeneraliLett. E
D.D.G. 13/07/2011 (Ultimo concorso per Dirigenti Scolastici)
CORSO DI PERFEZIONAMENTO AGGIORNAMENTO
Annuale500 ORE20 CFU
Punti 1
Punti 1
Punti 1
 
Allegato 2 al D.M. 44 del 12 maggio 2011 Punto C.8
Allegato D.M. 62 del 13 luglio 2011 Lett. C punto 4
C.C.N.I. del 29/02/2012 TabellaTitoli GeneraliLett. E
 
CORSO DI SPECIALIZZAZIONE
Biennale3000 ORE120 CFU
Punti 6
Punti 6
Punti 5
Punti 1
Allegato 2 al D.M. 44 del 12 maggio 2011 Punto C.6
Allegato D.M. 62 del 13 luglio 2011 Lett. C punto 2
C.C.N.I.del 29/02/2012 Tabella Titoli Generali Lett. C
D.D.G. 13/07/2011 (Ultimo concorso per Dirigenti Scolastici)


Corsi di perfezionamento mondo scuola:

 

La Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) e le nuove tecnologie per l’insegnamento

 

200 Ore – 8 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “La Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) e le nuove tecnologie per l’insegnamento” VIII edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

L’utilizzo della LIM nella didattica sta trasformando non solo le modalità di progettazione e presentazione delle lezioni, ma anche le dinamiche di interazione e le relazioni comunicative tra docenti e studenti, facendo emergere la necessità per i docenti di conoscerne e approfondirne le potenzialità comunicative e formative. Attraverso lo studio e l’uso della Lavagna Interattiva Multimediale, il corso si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti competenze teoriche e pratiche necessarie per preparare lezioni, seminari, conferenze.

Il corso si propone di:

– fornire ai partecipanti competenze e conoscenze sulle principali strategie d’uso e applicazioni didattiche della LIM;

– approfondire gli aspetti teorici, comunicativi e pedagogici implicati nell’uso della LIM;

– evidenziare il valore aggiunto che l’uso della LIM produce nell’ambito della comunicazione formativa e della didattica in ambito educativo e curriculare.

 

La Valutazione nel Sistema Scolastico

 

 1500 Ore – 60 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “La Valutazione nel Sistema Scolastico” II edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Il Corso si propone di favorire la conoscenza dello scenario internazionale relativo alla valutazione in tutte le sue forme ed il quadro giuridico fissato dal Legislatore italiano attraverso il DPR 122/2009 (Valutazione degli Studenti), il DPR 80/2013 e relativa Dir Min 11/2014 (Valutazione di Sistema), nonché la concreta operatività riconducibile alle fonti scientifiche e giuridiche.

Si propone inoltre di fornire approfondimenti ed aggiornamenti utili a quanti intendano candidarsi:

  • a far parte di Nuclei di valutazione o del Comitato di valutazione, così come ridisegnato dalla L.107/2015;
  • all’incarico triennale per le funzioni ispettive inerenti la valutazione esterna delle Istituzioni Scolastiche;
  • al concorso per Dirigente Scolastico.

 

Metodologie didattiche per l’insegnamento curriculare e l’integrazione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)

 

 1500 Ore – 60 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “Metodologie didattiche per l’insegnamento curriculare e l’integrazione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)” V edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Nella società attuale il problema dell’educazione, della formazione e dell’ istruzione  acquista una importanza sempre maggiore, poiché aumentano in misura esponenziale le conoscenze e le competenze che sono necessarie per affrontare qualsiasi processo lavorativo.

Di qui le responsabilità della formazione e della scuola che deve impegnare risorse sempre più significative per far fronte ai nuovi bisogni educativi degli studenti e dei ragazzi.

Questo perché solo più alti livelli di cultura, di professionalità, di civiltà, possono garantire uno sviluppo sociale ed economico equilibrato ed in grado di rispondere alle pressanti esigenze proposte dal mondo contemporaneo. Anche il nostro Paese ormai da alcuni anni sta attraversando processi di riforma del sistema di istruzione che interessano profondamente finalità ed obiettivi educativi, curricoli, metodi di insegnamento/apprendimento. Si tratta di uno scenario in cui il ruolo e la funzione degli insegnanti vengono profondamente rivisitati.

E’necessario pertanto che gli insegnanti di oggi siano messi in condizione di acquisire quelle conoscenze pedagogiche e di sviluppare quelle competenze didattiche necessarie per realizzare apprendimenti efficaci e significativi negli studenti, con dovuta considerazione delle esigenze formative dei soggetti con Bisogni Educativi Speciali (BES) che sono particolarmente complesse e richiedono di conseguenza la messa a punto di un intervento educativo articolato ma fortemente coeso.

 

Metodologie didattiche per i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

 

 1500 Ore – 60 CFU

L’Università degli Studi “Giustino Fortunato” – Telematica bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “Metodologie didattiche per i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)” V edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Il Corso intende fornire agli insegnanti un quadro esauriente delle caratteristiche peculiari dei vari disturbi DSA, fornendo poi numerose indicazioni e suggerimenti per lavorare in modo efficace, sia nei casi in cui è necessario un recupero mirato a specifiche difficoltà, sia nelle situazioni in cui si rende necessario un semplice potenziamento o un lavoro nell’ambito della sfera emotivo – motivazionale e del metodo di studio.

E’ impostato in modo teorico-operativo e presenta una vasta gamma di strumenti di valutazione e proposte di intervento didattico (di recupero e di potenziamento), offrendo così al corsista uno strumento imprescindibile per affrontare le sfide sempre più complesse che la scuola è chiamata ad affrontare anche a fronte di quanto richiesto dalla legge 170 sui DSA.

E’ necessario pertanto, che gli insegnanti di oggi siano messi in condizione di acquisire quelle conoscenze pedagogiche e sviluppare quelle competenze didattiche necessarie per realizzare apprendimenti efficaci e significativi negli studenti, con dovuta considerazione delle esigenze formative dei soggetti con “Disturbi Specifici di Apprendimento” che sono particolarmente complesse e richiedono di conseguenza la messa a punto di un intervento educativo articolato ma fortemente coeso.

 

Le Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione (TIC) nella scuola

 

 1500 Ore – 60 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “Le Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione (TIC) nella scuola” V edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Per vivere, imparare e lavorare con successo in una società caratterizzata da una crescente complessità e quantità di  informazioni e  conoscenza, è richiesta sia agli studenti  che agli  insegnanti una  competenza specifica sull’uso delle Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione (TIC in italiano, ICT Information and Communication Technologies nell’acronimo inglese). Solo attraverso l’uso continuo ed efficace delle tecnologie  nel  processo  di scolarizzazione,  gli studenti  hanno  la  possibilità  di  acquisire  queste  abilità informatiche  che  oggi sono  fondamentali  nella società  della  conoscenza.  Pertanto,   nell’ambito  di un sistema didattico che riconosce il valore pedagogico delle tecnologie, gli studenti devono essere formati a:

  • usare con proprietà le tecnologie per la comunicazione e l’informazione (TIC),
  • cercare, analizzare e valutare informazioni,
  • trovare soluzioni ai problemi e prendere decisioni,
  • usare gli strumenti di produttività (editor di testo, fogli elettronici, presentazioni, ecc.) in modo creativo ed efficace
  • comunicare, collaborare, pubblicare e produrre contenuti digitali
  • essere cittadini informati, responsabili e capaci di contribuire con le proprie competenze e capacità
    allo sviluppo sociale ed economico del proprio Paese.

L’insegnante, in tal senso è colui che ricopre un ruolo chiave nell’aiutare gli studenti a sviluppare queste capacità tecnologiche e  comunicative. In particolare  l’insegnante ha  il  compito di  creare un  ambiente didattico adeguato all’uso delle TIC e di fornire opportunità di apprendimento che implichino l’uso delle tecnologie da parte degli studenti.

Il  corso qui presentato si pone appunto l’obiettivo di fornire agli insegnanti le conoscenze teoriche e pratiche necessarie ad approcciarsi in modo efficace all’uso delle TIC e a trasmettere le competenze digitali ai propri studenti. Per questi motivi il  corso: nel primo modulo affronta l’argomento delle  competenze digitali nella scuola da un punto di vista pedagogico, normativo e organizzativo per valutarne l’impatto,  nel secondo modulo descrive il cambiamento che le TIC producono nei meccanismi di apprendimento degli studenti e quindi conseguentemente nella didattica degli insegnanti, nel terzo modulo analizza in modo dettagliato  tutte  le  TIC suddividendole  per  categorie  e  per  tipologie  (analizzandone  le  caratteristiche didattiche,  tecnologiche  e  operative),  nel  quarto  modulo  descrive  quali sono  le competenze che gli insegnanti devono possedere per stimolare da parte degli studenti un uso efficace delle TIC. Si è infine pensato di realizzare un’ appendice in cui inserire delle schede pratiche di valutazione.

 

Progettazione, valutazione e certificazione di competenze

 

 500 Ore – 20 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C )  in “Progettazione, valutazione e certificazione di competenze”, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Il concetto di competenze appare sempre più importante e decisivo per la formazione dei docenti e degli aspiranti docenti.  La necessità di puntare all’obiettivo della formazione di persone competenti  ha infatti sostanziato le determinazioni internazionali più importanti.

Di qui la necessità per i docenti di avere un quadro chiaro relativamente alle determinazioni imprescindibili  dell’UE e di Legislazione Scolastica italiana,  ai conseguenti punti di arrivo del Legislatore italiano, agli spunti di letteratura psico-socio-pedagogico-didattica, di strategie e tecniche per la progettazione, valutazione e certificazione delle competenze.

Il Corso, oltre a favorire l’acquisizione di una preparazione incentrata su aspetti pedagogici, didattici ed antropologici, è mirato a fornire competenze specialistiche dirette a contribuire al più generale  quadro dell’offerta educativa.

 

La Scuola delle Competenze: progettazione, valutazione e certificazione

 

 1500 Ore – 60 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2017/2018, il Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C )  in “La Scuola delle Competenze: progettazione, valutazione e certificazione”, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Il concetto di competenze appare sempre più importante e decisivo per la formazione dei docenti e degli aspiranti docenti.  Comparsa  per la prima volta nei documenti internazionali (Rapporto Delors e Cresson 1993, 1995), la necessità di puntare all’obiettivo della formazione di persone competenti  ha sostanziato, poi,  le determinazioni internazionali più importanti.

Il Consiglio d’Europa del 18 dicembre 2006 ha fissato la necessità di far capitalizzare alla fine dell’obbligo di istruzione le 8 competenze chiave, recepite successivamente dal nostro DPR 139/2007, dagli Ordinamenti degli Studi del secondo ciclo di Istruzione e dal DM 254/2012 recante le Indicazioni Nazionali per il I ciclo di Istruzione.

Successivamente, il Consiglio d’Europa del 23 aprile 2008 introduce l’EQF che, ratificato in Italia nel 2012, rappresenta oggi il punto di riferimento per conoscenze, abilità e competenze da far capitalizzare agli studenti in uscita dal primo e secondo ciclo di Istruzione, dall’Istruzione Superiore e dall’Università.

Di qui la necessità per i docenti di avere un quadro chiaro relativamente alle determinazioni imprescindibili  dell’UE e di Legislazione Scolastica italiana,  ai conseguenti punti di arrivo del Legislatore italiano, agli spunti di letteratura psico-socio-pedagogico-didattica, di strategie e tecniche per la progettazione, valutazione e certificazione delle competenze.

Il Corso, oltre a favorire l’acquisizione di una preparazione incentrata su aspetti pedagogici, didattici ed antropologici, è mirato a fornire competenze specialistiche dirette a contribuire al più generale  quadro dell’offerta educativa.

 

Corso di perfezionamento biennale mondo scuola

 

Strategie didattiche verso la Scuola delle Competenze
 

3000 Ore – 120 CFU

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per gli Anni Accademici 2017/2018 – 2018/2019, il Corso di Perfezionamento Universitario Biennale (Legge 19/11/1990 n. 341 – art. 6, co. 2, lett. C ) in “Strategie didattiche verso la Scuola delle Competenze”, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.

Il concetto di competenze appare sempre più importante e decisivo per la formazione dei docenti.  La necessità di puntare all’obiettivo della formazione di persone competenti  ha infatti sostanziato le determinazioni internazionali più importanti.

Di qui la necessità per i docenti di avere un quadro chiaro relativamente alle determinazioni imprescindibili  dell’UE e di Legislazione Scolastica italiana,  ai conseguenti punti di arrivo del Legislatore italiano, agli spunti di letteratura psico-socio-pedagogico-didattica, di strategie e tecniche per la progettazione, valutazione e certificazione delle competenze.

Il Corso intende analizzare ed approfondire le esigenze formative con lo scopo di indirizzare l’impegno lavorativo adeguandolo ai saperi ed ai linguaggi delle nuove metodologie didattiche. Percorsi e contenuti diversi verranno ricostruiti ed analizzati secondo le necessarie intersezioni con le varie discipline.

Si propone di favorire l’acquisizione, oltre che di una preparazione tradizionale incentrata su aspetti pedagogici ed antropologici, anche delle competenze progettuali e valutative indispensabili per attivare un processo di formazione anche grazie all’ausilio delle nuove tecnologie in campo educativo.